L'aquila pescatrice o Falco pescatore-Croisières Grand Bleu- Scandola

  •  Croisières Grand Bleu Promenade en mer
  •  Croisières Grand Bleu Promenade en mer
L'ultimo rifugio in Corsica

Scomparso dalla Francia nel corso del XIX secolo, il falco pescatore o l’aquila pescatrice, aveva trovato l’ultimo rifugio in Corsica, dove ne sopravvissero solo tre coppie nel 1974.
Si contano ad oggi più o meno una trentina di coppie su tutta la costa Ovest, di cui una dozzina nella Riserva di Scandola.
Dichiarata specie protetta, questo ripopolamento è il risultato di cure particolari prestate a questi uccelli dai guardiani della Riserva di Scandola da diversi anni.
Sono diventati cosi numerosi per questo luogo al punto tale che la popolazione non vi crescerà più, perchè la densità è al massimo.Alcuni giovani esemplari sono stati dunque trasportati nel Parco della Maremma, in Toscana, allo scopo di far rivivere la specie.

L’aquila pescatrice costruisce il suo nido sulle cime rocciose delle scogliere vulcaniche e si possono vedere durante la visita di Scandola. Il nido è costruito da un grosso gruppo di rami, cortecce, erbe ed altri vegetali. I più grandi possono arrivare a 2 metri di altezza.
Il miglior momento per poter vedere questi rapaci è la primavera, poichè i piccoli sono ancora nel nido e i genitori si spostano frequentemente nei dintorni per portargli il cibo.
Il loro territorio di caccia si estende sull’insieme della costa Ovest. Possiamo ammirarli fino alle Calanche di Piana, Capo Rosso e il Golfo di Porto.

Réserver
Annulation gratuite jusqu'à 24 heures avant le départ