Girolata

  •  Croisières Grand Bleu Promenade en mer
  •  Croisières Grand Bleu Promenade en mer
  •  Croisières Grand Bleu Promenade en mer
  •  Croisières Grand Bleu Promenade en mer
  •  Croisières Grand Bleu Promenade en mer
  •  Croisières Grand Bleu Promenade en mer
  •  Croisières Grand Bleu Promenade en mer
  •  Croisières Grand Bleu Promenade en mer
  •  Croisières Grand Bleu Promenade en mer
  •  Croisières Grand Bleu Promenade en mer
  •  Croisières Grand Bleu Promenade en mer
  •  Croisières Grand Bleu Promenade en mer
  •  Croisières Grand Bleu Promenade en mer
  •  Croisières Grand Bleu Promenade en mer
Selvaggia e turistica allo stesso tempo

Immersa nel fondo del Golfo, la frazione di Girolata fa parte del comune di Osani. E’ raggiungibile solo via mare o tramite un sentiero che parte dal Col de la Croix,situato sulla strada D81,oppure prendendo più a Sud, il sentiero del GR20, tra Mare e Monti.
Le  poche case del borgo sono principalmente allineate sulla penisola con lo stesso nome; ció permette di proteggere la spiaggia di Focaghia. La bellezza del luogo ne fa un’attrazione turística imperdibile.
Vi troviamo un ostello di accoglienza e alcuni ristoranti, tutti situati lungo la spiaggia che forma il Golfo di Girolata.
Su questa spiaggia in estate c’è molta gente, essenzialmente vacanzieri, ma vi possiamo fare incontri sorprendenti….come le mucche!!

Il cammino del postino

Guy Ceccaldi, soprannominato il Marathon Man, non è stato un postino come gli altri...
É diventato una figura emblematica dell’Amministrazione delle Poste in Corsica,un personaggio mondialmente conosciuto poichè è stato protagonista di numerosi reportages, interviste e film.
Per portare le buone e cattive notizie fino a Girolata, borgo perduto nella macchia e accessibile solo per mare, Guy doveva percorrere non meno di 15 km in montagna, a piedi. Per fare ció arrivava in motorino al Colle de la Croix (Bocca a Croce) punto di partenza del sentiero, dall’Ufficio Postale di Partinello dove prelevava la posta.
Guy, unico postino in Francia a camminare cosi tanti kilometri per portatre a termine il suo lavoro, percorreva questo sentiero della salute in una quarantina di minuti (per i comuni mortali ci vuole minimo un’ora e mezza). Conosceva ogni pietra, ogni albero ( era il suo cammino quotidiano) e in 10 anni nessuno ha tentato di prendere il suo posto.
“Quando ho dei pacchi da consegnare prendo la barca, altrimenti parto con chou-chou ( l’asino delle missioni impossibili)”.
Irrecuperabile, alla stessa velocità di Babbo Natale, Guy Ceccaldi, sapeva che un giorno o l’altro avrebbe dovuto appendere definitivamente i 10 paia di scarponi usati, sparsi al suolo del suo garage...Ha finito per arrendersi nell’ Ottobre 2006.

 Il 24 Febbraio 2017, Guy Ceccaldi, ha lasciato questa piccola parte del mondo che fu il suo universo…d’allora ci guarda da un pó più in su.

Réserver
Annulation gratuite jusqu'à 24 heures avant le départ